> 04 « giugno « 2014 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio del giorno 4/06/2014

Nurallao non ci sta, secco no agli eletrodotti

(IlMinuto) – Cagliari, 4 giugno – Si terrà oggi alle 16.00 nel salone parrocchiale di Nurallao l’incontro tra la popolazione e le società del gruppo Saras Ensar e Terna. Ma che cosa sta capitando? Pare che l’ombra dei Moratti non abbandoni la Sardegna. L’antefatto: Ensar e Terna stanno per ottenere l’assenso per erigere un impianto eolico nel territorio di Nurri. Si tratta di due centrali elettriche nei territori di Laconi e Isili e una doppia linea elettrica ad alta tensione, lunga oltre 10 Km, con tralicci affiancati alti circa 40 metri. Parliamo di due linee elettiche di ben 150mila volt che dovrebbero collegare queste stazioni e che investirà in pieno e irrimediabilmente il territorio di Nurallao. Continua a leggere ‘Nurallao non ci sta, secco no agli eletrodotti’

Prima udienza Operazione Arcadia. aMpI sit in contro la repressione

“Il popolo è minorenne, la città è malata, ad altri spetta il compito di curare e di educare, a noi il dovere di reprimere! La repressione è il nostro vaccino! Repressione è civiltà!(Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto)
(IlMinuto) – Cagliari, 4 giugno – Ancora oggi l’attività politica “non istituzionale”, per quanto pacifica, è sufficiente per essere arrestati e considerati terroristi. A pochi giorni dall’inizio del processo dell’Operazione Arcadia, che vide la carcerazione preventiva di anarchici, comunisti e di diversi militanti della sinistra indipendentista A Manca pro s’Indipendentzia il tema è quanto mai attuale. L’accusa: “Associazione con finalità di terrorismo anche internazionale o di eversione dell’ordine democratico”, articolo 270 bis del codice penale. Secondo l’accusa, lo ricordiamo, gli imputati avrebbero fatto parte di due associazioni sovversive: l’Oir, Organizzazione Indipendentista Rivoluzionaria, e la NPC, Nuclei Proletari per il Comunismo. Continua a leggere ‘Prima udienza Operazione Arcadia. aMpI sit in contro la repressione’