> Equiparazione aree militari a siti industriali: sollevati per legge valori soglia inquinanti | ilMinuto

Equiparazione aree militari a siti industriali: sollevati per legge valori soglia inquinanti

(IlMinuto) – Cagliari, 30 giugno – “Il governo legalizza la contaminazione, affossa il processo sul poligono della morte Salto di Quirra, garantisce vita eterna e licenza di uccidere ai poligoni concentrati in Sardegna”. E’ quanto dichiara il Comitato Gettiamo le Basi, componente del CNSC (Coordinamento Nazionale Siti Contaminati) sul decreto legge del 25 giugno 2014. Per Gettiamo le Basi sono infatti nefaste le conseguenze “del sollevamento per legge dei valori soglia degli inquinanti, l’equiparazione delle aree militari ai siti industriali, l’instaurazione del principio ‘chi inquina non paga ma è premiato’”. Ricordiamo al riguardo che già nel febbraio 2013 Gettiamo le Basi denunciò “il regalo [...] salva poligoni in arrivo e le devastanti ricadute sulla Sardegna (v All)”. “Il cosiddetto piano di Riqualificazione Salto di Quirra, – afferma ancora il Comitato – fortemente voluto dalla nomenclatura sarda (dai sindaci ai parlamentari, in particolare del Pd) e riproposto da Pigliaru in occasione della Conferenza del 18/6 ha in programma l’insediamento e lo sviluppo di un ‘polo tecnologico industriale’ nell’area del poligono della morte. E’ del tutto verosimile che abbia spianato la strada al decreto che equiparando le strutture militari ai siti industriali legalizza la contaminazione”.

Fotografia di duluoz cats. Fonte Flickr


© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Equiparazione aree militari a siti industriali: sollevati per legge valori soglia inquinanti”


I commenti sono chiusi.