> L’enogastronomia sarda tra le migliori del pianeta: il premio della stampa estera | ilMinuto

L’enogastronomia sarda tra le migliori del pianeta: il premio della stampa estera

(IlMinuto) – Cagliari, 30 giugno – E’ di venerdì 27 giugno la notizia che presenta la Sardegna come protagonista indiscussa delle prime pagine della stampa internazionale degli ultimi dieci anni. I grandi quotidiani esteri sposano infatti le eccellenze enogastronomiche dell’isola presentandole come tra le migliori del Pianeta. Ma facciamo un passo indietro: da dove vengono queste notizie? Nientemeno che dall’Osservatorio della Stampa Estera, che ha monitorato oltre 50 testate internazionali facendo una ricerca relativa agli ultimi 10 anni per un totale di 100.000 articoli. Tra questi, 1.700 sono stati dedicati proprio alla Sardegna. Dallo studio emerge dunque che l’isola gode di una grandissima visibilità in termini di produzione di prodotti locali con un’enogastronomia giudicata tra le più affascinanti del mondo. Con formaggi, dolci, pani, carni, pesce, pasta e vini la stampa ha conferito all’isola le più alte lodi da ogni parte del pianeta. Così è Irene Virbila ad aver deliziato i lettori del “Los Angeles Times” scrivendo di essere stata letteralmente conquistata “dalla bottarga assaggiata con gli spaghetti in Sardegna, una salmastra delizia dal Mediterraneo che vale la pena provare. Il sapore della bottarga – scrive – si ama o si detesta. La pasta al dente condita con olio d’oliva fruttato e spolverata di bottarga dal colore ambrato ha il sapore dell’estate. La bottarga di muggine è una specialità sarda, più buona del caviale”. E’ invece lo spagnolo El País a sottolineare che non si può tacere sul formaggio più rappresentativo dell’isola: “Il famoso pecorino, formaggio sardo fatto con il latte di pecora”, definito come “una delizia gastronomica che dà dipendenza e a cui è difficile resistere”.

F.P.

Arnold Gatilao. Fonte Flickr

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “L’enogastronomia sarda tra le migliori del pianeta: il premio della stampa estera”


I commenti sono chiusi.