> febbraio « 2016 « ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio di febbraio 2016

Aias di Decimomannu. La rabbia dell’Associazione dei familiari

(IlMinuto) – Cagliari, 19 febbraio – L’A.S.A.R.P., Associazione Sarda per l’attuazione della Riforma Psichiatrica, fa sentire la sua voce in merito ai fatti avvenuti al secondo piano dell’AIAS di Decimomannu, dove da due anni, per quanto è dato sapere, si verificavano atti di crudeltà inaudita e disumana da parte di alcuni operatori ai danni dei pazienti psichiatrici. In particolare, l’A.S.A.R.P. chiede l’apertura urgente di un’indagine amministrativa nei confronti della suddetta struttura. La Presidente dell’associazione Gisella Trincas fa sapere in una nota che i familiari sardi delle persone con sofferenza mentale esprimono sconcerto e indignazione per quanto accaduto a Decimomannu e si chiedono se la struttura fosse o meno dotata di tutti i requisiti. La Trincas, in una lettera all’Assessore alla Sanità Luigi Arru e al Direttore Generale dell’Assessorato alla Sanità Giuseppe Sechi, chiede “l’apertura urgente di un’inchiesta amministrativa interna al fine di verificare se la struttura AIAS di Decimomannu fosse in possesso di tutti i requisiti strutturali e di personale previsti dalla normativa regionale in merito all’ottenimento delle autorizzazioni al funzionamento e all’accreditamento delle diverse tipologie di servizio presenti nell’edificio sito in Decimomannu”. Continua a leggere ‘Aias di Decimomannu. La rabbia dell’Associazione dei familiari’

La cooperativa A.S.A.R.P. UNO diffida la Regione Sardegna

(IlMinuto) – Cagliari 15 febbraio - “La Regione blocca un luogo che porterebbe benessere alle persone con sofferenza mentale”. Sono le parole durissime diffuse dalla cooperativa A.S.A.R.P. UNO fondata dai familiari Asarp nel 1995 e presieduta da Stefania Matta. “La Comunità Terapeutica “Franca e Franco Basaglia” – denuncia la nota – non apre grazie alle incomprensibili lungaggini burocratiche della Regione Sardegna. Senza il decreto di autorizzazione al funzionamento, la Cooperativa non può firmare il contratto con la ASL n. 8 per l’avvio della Comunità. Si è deciso di dare mandato ad un legale perché proceda nei confronti della Regione Sardegna per tutelare la Cooperativa”.

Secondo quanto riferito dalla Cooperativa, “da agosto 2014 viene pagato l’affitto della struttura e tutte le utenze, e da febbraio 2015 le rate di mutuo bancario acceso per i lavori di ristrutturazione e adeguamento alle norme regionali dell’immobile. Oltre alle polizze fideiussorie richieste dalla ASL n. 8 per la partecipazione e l’aggiudicazione della gara d’appalto.

Continua a leggere ‘La cooperativa A.S.A.R.P. UNO diffida la Regione Sardegna’

La fibra killer: si muore prima di amianto o di burocrazia?

(IlMinuto) – Cagliari, 12 febbraio – Chi ci lavorava lo chiamava “borotalco”, quando ancora non si era a conoscenza di quanto fosse dannoso per la salute e del fatto che l’esposizione all’amianto portasse inesorabilmente a morte certa dopo una lunga agonia. Ma, dramma nel dramma, negli anni siamo giunti a scoprire che l’agonia non è solo quella che porta alla distruzione dei polmoni e alla totale mancanza di respiro. C’è infatti un altro tipo di agonia, che ha nome “burocrazia” e talvolta fa altrettante vittime della polvere dalla quale ci dovrebbe difendere.

Altre volte abbiamo parlato dell’ecocidio causato dalla polvere killer, l’amianto, sottolineando quanto sia difficile, quando non impossibile, vedere riconosciuti i propri diritti in merito alla legislazione sul lavoro, dato che una cura non esiste ancora. Continua a leggere ‘La fibra killer: si muore prima di amianto o di burocrazia?’

“Se la mia terra mi respinge”: il Medio Campidano per l’accoglienza e l’integrazione

(IlMinuto) – Cagliari, 9 febbraio – Si è tenuta domenica 7 febbraio, nel Museo Naturalistico del Territorio “G. Pusceddu” di Lunamatrona, la proiezione gratuita de “Se la mia terra mi respinge”, video-documentario realizzato nell’ambito del progetto Memorie Migranti e prodotto da Micro Fratture Teatro.
Da maggio 2011 a marzo 2013, nel territorio del Medio Campidano sono stati accolti oltre 73 cittadini provenienti da aree geografiche disagiate, soprattutto dalla Libia. Da questa esperienza di accoglienza e integrazione è nato un progetto il cui lo scopo è stato “l’incontro e il dialogo per raccontarsi, tenendo viva la memoria, per riappropriarsi in qualche modo ognuno della propria storia, per esprimere la propria istanza, la propria visione del mondo, dar voce ai propri sogni di futuro”.

Continua a leggere ‘“Se la mia terra mi respinge”: il Medio Campidano per l’accoglienza e l’integrazione’

“Crash”: intervista a Daniela Piras

(IlMinuto) – Cagliari, 3 febbraio – Sassarese e laureata in Scienze della comunicazione e giornalismo, Daniela Piras è l’autrice di “Crash”, raccolta di racconti recentemente pubblicata per Marco del Bucchia editore che ha la crisi come tema centrale. Daniela Piras ha già alle sue spalle un’opera di poesie e racconti intitolata “Parole sugli alberi(2011) e il romanzo “Village”(2013). Oggi la Redazione de IlMinuto notizie Mediterranee ha deciso di incontrarla per porle qualche domanda sul nuovo lavoro presente in libreria da qualche settimana.

“Crash”, il titolo della raccolta, che cosa significa?

“Crash” riesce a rappresentare bene ciò di cui parla il libro, che esprime il senso di rottura di equilibri, lo scollamento della società, il senso di implosione e di esplosione. Implosione interna ai protagonisti dei racconti, i quali non riescono più a somatizzare certe situazioni, ed esplosione come conseguenza esterna di questi strappi.

Il suono della parola, poi, è onomatopeico e rende bene il senso dello sfaldamento di cui le storie parlano.

Infine, ma non ultimo per importanza, crash fa parte anche del linguaggio fumettistico e, visto quello che capita ai protagonisti del libro, mi sembrava calzasse a pennello.

Dai suoi racconti si evince che le è caro il tema del degrado della sua città. Me ne parli. Continua a leggere ‘“Crash”: intervista a Daniela Piras’