> Numeri di Sardegna 1. Una popolazione che invecchia, un’Isola che accoglie | ilMinuto

Numeri di Sardegna 1. Una popolazione che invecchia, un’Isola che accoglie

(IlMinuto) – Cagliari, 16 gennaio – Nel passaggio fra un anno e l’altro i numeri messi nero su bianco dal Rapporto Sardegna in cifre 2016, disponibile sul sito della Regione, possono fornire un utile punto di osservazione per capire come cambia l’Isola, al di là dei titoli delle cronache e delle emergenze quotidiane. Rispetto al termine dello scorso decennio, i sardi sono un po’ meno e, in media, sono più vecchi. Fra il 2008 e il primo gennaio 2016 la popolazione residente in Sardegna è diminuita di 7.749 persone. “I flussi migratori – si legge nel rapporto – non riescono più a compensare il calo demografico dovuto alla dinamica naturale: il saldo migratorio totale infatti ha assunto valori negativi già da due anni”. Le uniche province che fanno eccezione e crescono sono quelle di Cagliari (+3.610) e di Olbia Tempio (+9.022), grazie ai flussi migratori positivi in ingresso. Ma l’esame per classi di età risulta ancora più significativo. Dal 2008, l’anno nero della crisi economica mondiale, al 2016 la popolazione sarda è sensibilmente invecchiata. Diminuiscono i sardi con meno di 40 anni – Nel periodo considerato, la percentuale di residenti in Sardegna con meno di 40 anni è diminuita sensibilmente. In particolare, tra il 2008 e il 2016, i residenti fino ai 14 anni di età sono diminuiti del 6,3%. Più significativa, quasi tripla, è la diminuzione dei residenti in età compresa tra i 15 e 39 anni (-18,5%). La percentuale di popolazione di 65 anni e oltre è invece aumentata dal 18,4% nel 2008 al 22,1% nel 2016. Nello stesso periodo, l’incremento percentuale risulta sensibile anche per le età più avanzate: la popolazione di 75 anni e oltre è passata dall’8,4% al 10,7%; le persone che superano gli 85 anni passano dal 2% al 3,1. L’indice di vecchiaia non può essere equivocato: al primo gennaio 2016 in Sardegna ci sono circa 188 persone di 65 anni e oltre ogni 100 persone con meno di 15 anni, nel 2008 questo rapporto era di 147 a 100.

L’Isola che accoglie, quasi 50.000 i cittadini stranieri residenti nell’Isola – Anno dopo anno è cresciuta anche la fetta di cittadini stranieri che, per scelta o per necessità, si trova a vivere in Sardegna. Dal 2008 al 2016 il numero di stranieri residenti infatti è quasi raddoppiato, passando da 25.106 a 47.425 con un tasso di crescita annuale dell’8,9% (superiore di oltre tre punti percentuali al 5,2% della media italiana). Le province del Medio Campidano (+10,8%) e di Sassari (+10.5%) sono quelle che hanno fatto registrare gli incrementi percentuali più elevati.

Continua

Naoto Date

© RIPRODUZIONE RISERVATA

0 Risposte a “Numeri di Sardegna 1. Una popolazione che invecchia, un’Isola che accoglie”


I commenti sono chiusi.