> ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio dell'argomento ''

Zone Umide: il Consiglio Regionale approva una norma che riduce le misure di tutela

(IlMinuto) – Cagliari, 10 ottobre – Contrasta con le norme del codice del paesaggio la legge che il Consiglio regionale della Sardegna ha approvato lo scorso 4 ottobre con 43 voti favorevoli della maggioranza. Il provvedimento è finalizzato a ridurre le misure di tutela intorno a tutte le zone umide. Il disegno di legge regionale presentato lo scorso giugno sembra ignorare la sentenza del Consiglio di Stato – sez. IV, 16 aprile 2012, n. 2188 – . In sostanza, il Consiglio di Stato ha prescritto che la fascia di salvaguardia generale dei 300 metri si deve estendere anche a tutte le zone umide, perciò tutti gli interventi proposti in quest’ambito devono essere assoggettati ad autorizzazioni paesaggistica. La Giunta afferma che questa nuova norma è necessaria per salvare gli edifici realizzati sulle sponde di stagni, lagune e saline. Continua a leggere ‘Zone Umide: il Consiglio Regionale approva una norma che riduce le misure di tutela’

A Bauladu “Serra sa Serra Libera sa Terra” per dire no all’impianto fotovoltaico di Narbolia

(IlMinuto) – Cagliari, 9 ottobre – Si terrà sabato 13 e domenica 14 ottobre nell’anfiteatro di Bauladu l’iniziativa “Serra sa Serra Libera sa Terra”. La due giorni nasce con lo scopo di sensibilizzare sul tema delle serre fotovoltaiche di Narbolia e per raccogliere fondi a sostegno delle spese legali che il Comitato S’Arrieddu per Narbolia e le 2 associazioni, Italia Nostra e Adiconsum, stanno sostenendo per contrastare la realizzazione del mega impianto. Gli organizzatori precisano infatti con una nota stampa che “l’impianto di Narbolia è di proporzioni tali da creare un grave danno ambientale, paesaggistico, sociale ed economico per tutta la comunità”. In progetto “27 mW prodotti da 107.000 pannelli installati su 1614 serre da 200 mq ciascuna”. Continua a leggere ‘A Bauladu “Serra sa Serra Libera sa Terra” per dire no all’impianto fotovoltaico di Narbolia’

Sulla Costa dei Grifoni arriva “Progetto Sviluppo”. aMpI “Nessuno tocchi le nostre coste!”

(IlMinuto) – Cagliari, 28 settembre – Mattone e cemento, due marchi che segnano profondamente il paesaggio, continuano ad avanzare divorando la Sardegna e consumandone il suolo. Questa volta la preda è la Costa dei Grifoni, paradiso naturale tra Bosa e Alghero, sito ideale per una nuova “opera” battezzata “Progetto Sviluppo”. La società realizzatrice sarà la Condotte Immobiliare s.p.a. e il progetto prevede la realizzazione di hotel a tre e cinque stelle, centri benessere e spa, infrastrutture per convegni e congressi, impianti balneari, campi da golf, strutture per escursioni e falconeria, strutture per bird-watching e tiro con l’arco. Il progetto, che ha già visto la ferma opposizione del Gruppo d’Intervento Giuridico e degli Amici della Terra, non piace neanche ad alla sinistra indipendentista, che con una nota stampa parla di “Opere inutili, che oltre ai danni evidenti al paesaggio, impoveriranno ancora una volta il popolo sardo ingrossando le tasche delle solite lobby, tanto amate dagli amici dell’autonomismo”. Continua a leggere ‘Sulla Costa dei Grifoni arriva “Progetto Sviluppo”. aMpI “Nessuno tocchi le nostre coste!”’

Le Ville di Monte Claro e il rischio inondazione. Intervista al Comitato per Pirri

(IlMinuto) – Cagliari, 12 settembre – Secondo le analisi idrogeologiche condotte ad opera del Comitato per Pirri l’opera di costruzione delle Ville di Monte Claro, progetto edilizio nato da un’idea della Società Cooperativa Cento di Monserrato, che prevede la realizzazione di 60 abitazioni unifamiliari e una schiera di ville fabbricate attorno a un parco-giardino di forma circolare, pone a serio rischio la comunità pirrese. L’impermeabilizzazione dell’area di via dei Valenzani, ai piedi del Colle di Monte Claro a Cagliari, può infatti causare gravi disastri in caso di forti precipitazioni, come possiamo leggere nelle pagine del blog del Comitato. Il tutto all’interno di una zona, quella di Pirri, già fortemente esposta a rischio inondazioni. Nessun timore per la popolazione? Oggi ne parliamo con Giuseppe Cocco, membro del Comitato per Pirri.

Quando, come e perché è nato il Comitato per Pirri?

Il Comitato per Pirri è nato il 7 febbraio 2009 su iniziativa di 4 persone (Giuseppe Cocco, Valter Cabras, Emanuele Armeni, Monia Demelas), tutte residenti nel quartiere “Su Staini” di Pirri, in seguito all’ennesima alluvione che ha causato numerosi danni. Esso è nato dall’esigenza di far sentire il nostro disagio all’amministrazione pubblica, allora guidata da Emilio Floris, reo di aver sottovalutato il rischio inondazone malgrado le numerose lamentele e un esposto alla Procura della Repubblica presentato proprio dai residenti di Su Staini dopo l’ennesima alluvione, quella del settembre 2006.  Continua a leggere ‘Le Ville di Monte Claro e il rischio inondazione. Intervista al Comitato per Pirri’

Biàgios

Social

Facebook     Twitter     Feed RSS  

In primo piano

 

dicembre: 2019
L M M G V S D
« apr    
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  
Formas
S'Urtima nova