> ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio dell'argomento ''

Pagina 2 di 3

“Sali Saliu”: a Carbonia corso per diventare professionisti del Turismo ambientale

(IlMinuto) – Cagliari, 28 dicembre – Sono aperte le iscrizioni a “Sali Saliu”: il corso finanziato con fondi Por Sardegna 2007-2013 con l’obiettivo di favorire la nascita di una o più imprese nel settore del Turismo ambientale. Potranno partecipare a “Sali Saliu” 15 residenti in Sardegna che hanno perso o non hanno mai trovato un’occupazione, in possesso del diploma di scuola media superiore. Continua a leggere ‘“Sali Saliu”: a Carbonia corso per diventare professionisti del Turismo ambientale’

Turismo: alla Fiera di Cagliari il primo “Workshop a Kmzero”

(IlMinuto) – Cagliari, 17 novembre – Mettere in contatto i produttori agricoli e alimentari locali con gli alberghi e i ristoranti del territorio, per portare sulle tavole dei turisti le bontà della Sardegna. E’ questo l’obiettivo del primo “Workshop Kmzero” della Provincia di Cagliari, in programma per il 30 novembre nel foyer del Palacongressi della Fiera di Cagliari. “Gli operatori dell’agroalimentare – si legge nel comunicato della Provincia sul “Workshop a KmZero” – avranno quindi la possibilità di utilizzare la propria postazione per presentare campioni dei propri prodotti e la propria azienda”. Continua a leggere ‘Turismo: alla Fiera di Cagliari il primo “Workshop a Kmzero”’

Inchiesta Galsi: ancora 100 milioni per un tubo d’acciaio a rischio di morte. Quarta puntata

(IlMinuto) – Cagliari, 5 novembre – Il Galsi rischia di “morire prima di essere nato”. E’ quanto ha detto ieri il deputato del Pdl Mauro Pili inaugurando la marcia Pro Galsi, un cammino di tre giorni lungo il percorso di 272 chilometri del gasdotto: da Porto Botte ad Olbia. Secondo il parlamentare – e leader del movimento Unidos – gli attentatori alla vita dell’anaconda sarebbero i soliti portatori di “ritardi, negligenze e distinguo ideologici privi di qualsiasi fondamento, [che] rischiano di far morire quel progetto”. Un progetto che per vivere ha bisogno di molti soldi e che peserà ancora sulle casse della Regione Sardegna. Per realizzare il metanodotto è infatti necessario un aumento di capitale al consorzio Galsi. Il presidente della Regione, Ugo Cappellacci, e l’assessore regionale dell’Industria Alessandra Zedda ci dicono quanti soldi servono. “La Legge finanziaria che verrà presentata al Consiglio – si legge in un comunicato diffuso nei giorni scorsi – contiene le risorse (100 milioni di euro) per consentire alla Sfirs di sottoscrivere l’aumento di capitale necessario per realizzare il progetto”. Siamo sicuri che sia l’investimento più conveniente per la Sardegna del 2011? Continua a leggere ‘Inchiesta Galsi: ancora 100 milioni per un tubo d’acciaio a rischio di morte. Quarta puntata’

Inchiesta Galsi. 11 febbraio 2010: l’esplosione di Tarsia. Terza puntata

(IlMinuto) – Cagliari, 22 ottobre – L’anaconda d’acciaio continua settimana dopo settimana ad avvicinarsi alle coste sarde, ma sulla sua strada trova ostacoli sempre più numerosi e difficili da ingoiare. Oggi in Sardegna si svolgono infatti due manifestazioni contro il Galsi: il Gasdotto Algeria Sardegna Italia progettato per attraversare l’Isola per 272 chilometri da Sud a Nord. La prima, nelle Saline di Stato di Palmas Suergiu, è convocata dal Movimento Artigiani e Commercianti liberi con l’obiettivo – si legge in una nota – “di discutere degli espropri dei terreni per la realizzazione del metanodotto Galsi”. La seconda, che si svolge nella spiaggia Le Saline di Olbia, ha lo scopo di impedire la realizzazione della centrale di compressione a Venafiorita. Ed è proprio dalla Provincia di Olbia Tempio che viene il maggiore ostacolo di natura legale: l’ente non ha infatti alcuna intenzione di rilasciare l’autorizzazione integrata ambientale necessaria a realizzare la centrale di pompaggio ai piedi del castello di Pedres. Da sola, la valutazione di impatto ambientale positiva rilasciata a marzo 2011 dal Ministero dell’ambiente non basta. Ma i tempi previsti per l’inizio dei lavori di realizzazione del metanodotto si avvicinano e il Galsi è sempre più al centro delle cronache. Continua a leggere ‘Inchiesta Galsi. 11 febbraio 2010: l’esplosione di Tarsia. Terza puntata’

Discariche abusive a Quartu. De Vizia: “Attendiamo che il Comune ci dica di intervenire”

(IlMinuto) – Cagliari, 4 giugno – L’evidente carenza di senso civico di alcuni quartesi diventa sempre più evidente. Alcune zone periferiche della città, soprattutto oltre il ponte di Pirastu e nel terreno incolto vicino al cimitero, sulla via san Francesco, sono utilizzate come discariche abusive per depositare una esorbitante quantità di rifiuti, anche di difficile smaltimento. Elettrodomestici, pneumatici, oggetti d’arredamento, e poi i più “classici” rifiuti di vetro, latta, carta e organici. Il tutto ammassato in cumuli che sono fonte di grosso disagio per i cittadini. “Ho trovato addirittura un pezzo di polmone in stato di decomposizione, probabilmente residuo di macellazione clandestina, che sparge odore di carogna”. Così commenta Natascia Prinzivalli, cittadina quartese che, per recarsi sul posto di lavoro, attraversa il terreno di via San Francesco. Continua a leggere ‘Discariche abusive a Quartu. De Vizia: “Attendiamo che il Comune ci dica di intervenire”’

Biàgios

Social

Facebook     Twitter     Feed RSS  

In primo piano

 

agosto: 2019
L M M G V S D
« apr    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  
Formas
S'Urtima nova