> Lavoro | ilMinuto

Archivio dell'argomento 'lavoro'

Hanno bisogno di chiarezza. L’appello degli ex lavoratori Unilever

(IlMinuto) – Cagliari, 22 febbraio – Si è svolta lo scorso lunedì 4 febbraio alle ore 17.00, negli uffici dell’Assessorato dell’Industria, in viale Trento 69 a Cagliari, la riunione per discutere dei problemi connessi alla situazione della ex Unilever. Convocati: l’Ufficio del Capo di Gabinetto della Presidenza della Giunta della Regione Autonoma della Sardegna, l’Assessore del Lavoro della Regione Sardegna, l’Assessore al Lavoro della Provincia di Cagliari, le segreterie sindacali di categoria, la ex RSU. Nel corso della riunione l’Assessore all’Industria Alessandra Zedda ha ribadito ancora una volta la presenza di un soggetto imprenditoriale interessato all’acquisto del sito di viale Marconi, non mancando di ribadire l’esistenza di una trattativa in corso con l’imprenditore partenopeo, l’attuale proprietario Giuseppe Esposito. Le affermazioni della Zedda contrastano però con quanto afferma lo stesso Esposito, il quale smentisce l’esistenza di queste trattative, così come nega di voler affittare le celle frigorifere. Questo, in contrasto, affermano gli ex lavoratori Unilever, con la disponibilità iniziale che lo stesso Esposito aveva manifestato “in sede Regionale e alla stampa” per la vendita del sito all’imprenditore interessato. Continua a leggere ‘Hanno bisogno di chiarezza. L’appello degli ex lavoratori Unilever’

Documento: Procedura di indagine relativa agli aiuti di stato a favore di Carbosulcis S.p.A.

S.E. Vice-President Joaquin Almunia,

European Commission, D.G. Competition,

S.E. Presidente Mario Monti,

Consiglio dei Ministri

Governo italiano

S.E. Giulio Terzi Sant’Agata,

Ministero Affari Esteri,

S.E. Corrado Passera,

Ministero dello Sviluppo Economico

e delle infrastrutture e dei trasporti

S.E. Presidente Ugo Cappellacci

Regione Autonoma Sardegna

S.E. Gabriella Massidda

Direzione Generale della Presidenza

Regione Autonoma Sardegna

Oggetto: Procedura di indagine relativa agli aiuti di stato a favore di Carbosulcis S.p.A.

Stante quanto previsto dagli artt. 41, 42, 43 e 44 della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea, i lavoratori della Carbosulcis S.p.A., sottoscriventi il presente documento, sottopongono alle Signorie Vostre la presente.

Essendo stato pubblicato, in data 20/11/2012, il Comunicato Stampa Commissione Europea, rif. IP/12/1242, esprimiamo preoccupazione e rammarico per la situazione della Società in cui operiamo, consapevoli di essere le prime vittime della suddetta situazione, che stiamo direttamente subendo. Ci rivolgiamo in prima battuta al rappresentante legale dell’azionista unico di Carbosulcis S.p.A., reclamando il ns. diritto ad essere messi tempestivamente e direttamente a conoscenza di ogni evento legato a quanto in oggetto, assumendo contestualmente parte attiva, coinvolta nelle Interlocuzioni che ci risultano in atto con la Commissione Europea. Continua a leggere ‘Documento: Procedura di indagine relativa agli aiuti di stato a favore di Carbosulcis S.p.A.’

Documento Carbosulcis: Procedura di indagine relativa agli aiuti di stato per il Progetto integrato CCS Sulcis

S.E. Vice-President Joaquin Almunia,

European Commission, D.G. Competition,

S.E. Presidente Mario Monti,

Consiglio dei Ministri

Governo italiano

S.E. Giulio Terzi Sant’Agata,

Ministero Affari Esteri,

S.E. Corrado Passera,

Ministero dello Sviluppo Economico

e delle infrastrutture e dei trasporti

S.E. Presidente Ugo Cappellacci

Regione Autonoma Sardegna

S.E. Gabriella Massidda

Direzione Generale della Presidenza

Regione Autonoma Sardegna

Oggetto: Procedura di indagine relativa agli aiuti di stato per il Progetto integrato CCS Sulcis

Stante quanto previsto dagli artt. 41, 42, 43 e 44 della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea, i lavoratori della Carbosulcis S.p.A., sottoscriventi il presente documento, sottopongono.

Essendo stato pubblicato, in data 20/11/2012, il Comunicato Stampa Commissione Europea, rif. IP/12/1242, esprimiamo preoccupazione e rammarico per la situazione della Società in cui operiamo, consapevoli di essere le prime vittime della suddetta situazione, che stiamo direttamente subendo. Ci rivolgiamo in prima battuta al Rappresentante Legale dell’Azionista Unico di Carbosulcis S.p.A., reclamando il ns. diritto ad essere messi tempestivamente e direttamente a conoscenza di ogni evento legato a quanto in oggetto, assumendo contestualmente parte attiva, coinvolta nelle Interlocuzioni che ci risultano in atto con la Commissione Europea.alle Signorie Vostre la presente. Continua a leggere ‘Documento Carbosulcis: Procedura di indagine relativa agli aiuti di stato per il Progetto integrato CCS Sulcis’

“Un incontro per fare chiarezza”. La rabbia dei lavoratori ex Unilever

(IlMinuto) – Cagliari, 10 dicembre – Sono già passati quattro anni dal licenziamento e cinque dalla messa in cassa integrazione, ma i lavoratori della ex Unilever Cagliari di viale Marconi non si arrendono. Con una lettera aperta chiedono un incontro che chiarisca i contenuti della riunione del 31 ottobre nella sede dell’assessorato regionale dell’Industria, in viale Trento. In quella data hanno discusso delle sorti della ex fabbrica di gelati di Cagliari l’assessore regionale dell’Industria, l’assessore al Lavoro della Provincia di Cagliari, delle segreterie confederali di Cgil e Cisl. Una delegazione dei lavoratori, che in un primo tempo avrebbe dovuto partecipare all’incontro, è stata poi esclusa dal tavolo di viale Trento. “Non è accettabile – scrivono i lavoratori – che a distanza di più di un mese e mezzo non si sia tenuta una sola riunione chiarificatrice con tutti i soggetti interessati per aggiornarci sulla situazione, almeno per stabilire una disciplina e modalità da seguire alla luce di quanto emerso il 31 ottobre 2012. Continua a leggere ‘“Un incontro per fare chiarezza”. La rabbia dei lavoratori ex Unilever’

A Mamone è record stranieri. Sdr “Manca il lavoro”

(IlMinuto) – Cagliari, 5 dicembre – Aumentano gli stranieri nella Colonia Penale di Mamone, in provincia di Nuoro. L’arrivo di altri 17 cittadini privati della libertà ha portato l’indice delle presenze al 93% (a ottobre aveva raggiunto l’88%). Chiaramente una percentuale così alta non può “avere garanzie di lavoro adeguate nonostante i programmi di valorizzazione delle produzioni agricole”, afferma Maria Grazia Caligaris, presidente dell’Associazione Socialismo Diritti Riforme, sottolineando che “i soldi per il finanziamento delle attività lavorative straordinarie e comuni sono insufficienti e la maggioranza dei ristretti è costretta a rimanere per lungo tempo inattiva nei cameroni”. Analizzando la situazione carceraria è necessario precisare che la Sardegna è l’unico territorio con tre colonie penali, e che quindi detiene il più alto indice di terreni destinati a servitù penitenziaria. Inoltre, i detenuti che stanno scontando il residuo di pena all’aperto sono prevalentemente marocchini, tunisini e rumeni. “Il dato appare ancora più significativo – commenta Caligaris – se si considera che per il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, con i dati aggiornati al 30 settembre 2012, i detenuti stranieri costituiscono complessivamente il 36% dei reclusi nei 206 Istituti della Penisola. Continua a leggere ‘A Mamone è record stranieri. Sdr “Manca il lavoro”’