> ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio dell'argomento ''

Pagina 2 di 28

A Cossoine il banchetto del Prc per raccolta firme referendum

(IlMinuto) – Cagliari, 15 novembre – Parte da Cossoine sabato 17 novembre dalle 10.00 alle 12.00 in piazza Tabacchino la raccolta firme dei comuni del Meilogu per i referendum su lavoro e pensioni. Una campagna portata avanti da un comitato ampio e plurale che per il Meilogu vede l’adesione dei militanti di Rifondazione comunista del circolo “Farore Sini”. Continua a leggere ‘A Cossoine il banchetto del Prc per raccolta firme referendum’

Documentu: sos istudiantes de s’Assòtziu su Majolu a sa Consulta Rivolutzionaria

Adesione de sos Istudiantes de s’Assotziu su Majolu

A sa Consulta Rivolutzionaria e a s’assemblea in Casteddu su 7 de santandria.

Su disisperu chi est bivende sa Sardigna nos est faghende bìere su fallimentu de sas polìticas econòmicas e culturales de sos ùrtimos sessanta annos: dae un’oru a s’àteru de Sardigna bidimus una terra desolada, prena de muntonargios pro su bascaràmene industriale e militare, fàbricas chi tancant, aziendas de pastores e massajos serradas, traballadores disisperados chi gherrant pro su traballu issoro.

Sas iscolas e sas universidades nostras sunt postas semper peus, ca cada guvernu italianu chi àrtziat faghet riformas chi las bisestrant, distruende·las semper de prus.

Su guvernu italianu issèberat, a piaghere suo dae una die a s’àtera, de bogare sas facultades universitàrias e de pònnere sos dipartimentos, faghet leges chi faghent tancare sos cursos de làurea e ponet critèrios chene cabu pro sa partidura de sos finantziamentos cun sas universidades italianas: totu custu chene àere peruna connoschèntzia de sa realtade sarda e frigande·si·nche de sa crèschida e de s’isvilupu de s’istrutzione, de sa cultura e de s’economia in Sardigna. Continua a leggere ‘Documentu: sos istudiantes de s’Assòtziu su Majolu a sa Consulta Rivolutzionaria’

“Una Commissione d’inchiesta sul nuovo carcere di Cagliari”. L’invito di Sdr ai parlamentari sardi

(IlMinuto) – Cagliari, 4 ottobre – “Lavori assegnati poco meno di sette anni fa senza bando pubblico e secretati. Quasi 60 milioni di euro spesi. Diritti dei lavoratori costantemente violati. Fine dei lavori misteriosa”. Sono questi i fatti che spingono l’Associazione Socialismo Diritti e Riforme a chiedere ai deputati e ai senatori sardi di “sollecitare l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta” sul nuovo carcere di Cagliari. “Per quale ragione – chiede Caligaris in una nota stampa – l’impresa ‘Opere Pubbliche’ non è riuscita finora a rispettare gli impegni, non paga regolarmente i lavoratori e non indica nel cartello del cantiere la data di ultimazione della struttura? Continua a leggere ‘“Una Commissione d’inchiesta sul nuovo carcere di Cagliari”. L’invito di Sdr ai parlamentari sardi’

Lavoro: l’urlo disperato degli ex lavoratori di Canale 40

(IlMinuto) – Cagliari, 3 ottobre – Sono trascorsi ormai due anni da quando Canale 40, la tv del Sulcis Iglesiente, ha chiuso i battenti mettendo in cassa integrazione i suoi sei dipendenti. “Per anni – spiega Paolo Mocci, uno dei dipendenti di Canale 40, in una nota pubblicata sul social network Facebook – siamo stati la voce degli operai in lotta, dei disoccupati e delle loro famiglie. Siamo stati al loro fianco nelle assemblee di fabbrica, lungo i cortei di protesta, nelle gallerie occupate, perché una testimonianza, quando tutti si voltano per non vedere il dramma, è doppiamente d’obbligo darla”. Poi la crisi ha investito anche Canale 40, è arrivata la chiusura, e con essa la cassa integrazione per i sei lavoratori dell’emittente. A causare la fine dell’attività vi sono stati una serie di errori di terzi: calcoli errati dell’Inps relativi al 2011 e errori aziendali che hanno portato gli ex dipendenti della tv del Sulcis Iglesiente a non vedere più un euro dal novembre 2011. Continua a leggere ‘Lavoro: l’urlo disperato degli ex lavoratori di Canale 40′

La protesta degli operai della Italcementi. La solidarietà di aMpI

(IlMinuto) – Cagliari, 20 settembre – Perderanno il lavoro questo autunno i due operai della Italcementi che ieri mattina si sono inerpicati in cima al duomo di Sassari per attirare l’attenzione sulla loro vertenza. Il 14 novembre, infatti, scadrà la cassa integrazione per 19 lavoratori dell’ex cementificio di “Scala di Giocca” ormai chiuso. L”impresa occupava in tutto 30 lavoratori, 11 dei quali sono stati trasferiti in altri impianti. Gli operai in protesta chiedono l’attuazione di un protocollo per il reimpiego in attività di riqualificazione dell’area utilizzata da Italcementi. In sostegno ai lavoratori del nord Sardegna a Manca Pro s’Indipendentzia esprime subito la propria solidarietà sostenendo in pieno lo slogan del loro striscione: “Non vogliamo assistenza, vogliamo lavorare”. Continua a leggere ‘La protesta degli operai della Italcementi. La solidarietà di aMpI’

Biàgios

Social

Facebook     Twitter     Feed RSS  

In primo piano

 

gennaio: 2019
L M M G V S D
« apr    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  
Formas
S'Urtima nova