> ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio dell'argomento ''

Documento: LIBE.R.U. Sezione di Sassari su Centro Intermodale

Breve storia di un’eterna incompiuta: il Centro Intermodale

Quella che nel 2008 doveva essere semplicemente una stazione provvisoria oggi, a distanza di quasi 10 anni, è riconosciuta da tutti i sassaresi come l’immagine vergognosa della loro città. La stazione dei pullman di Via Padre Zirano doveva infatti sostituire temporaneamente quella già sita in via XXV Aprile (ex ATP), sulla cui area era stato individuata e progettata la realizzazione del Centro intermodale della città di Sassari. Il progetto inizialmente era stato partorito dalla giunta di Anna Sanna (1995-2000). Ma poi, per strane alchimie, per un lungo periodo era passato nelle mani dell’Arst, quindi della Regione, per ritornare infine sempre dopo travagliati passaggi nonché insabbiamenti nelle mani dell’amministrazione comunale di Sassari. Va ricordato che per tutta la durata della giunta regionale di Cappellacci era rimasto nascosto in un cassetto in previsione di tempi migliori ed elettorali. Continua a leggere ‘Documento: LIBE.R.U. Sezione di Sassari su Centro Intermodale’

Sis-Ma: il 17 aprile votare sì per dire no alle trivelle di oggi e di domani

(IlMinuto) – Cagliari, 11 aprile – “Farla finita con un modello di sfruttamento sociale e ambientale insostenibile, lottando risolutamente per un’alternativa indipendentista e eco-socialista”. È questa una delle ragioni che spinge Sis– Ma (Sinistra indipendentista sarda – Movimento anticapitalista) a lanciare un appello a votare sì al referendum abrogativo in programma per il 17 aprile nello stato italiano. Per raggiungere il quorum del 50% – e rendere valida la consultazione – ogni voto è prezioso. Continua a leggere ‘Sis-Ma: il 17 aprile votare sì per dire no alle trivelle di oggi e di domani’

Tempio: incontro con Ambiente Italia. Novità e dubbi

(IlMinuto) – Casteddu, 8 maggio – Martedì scorso si è tenuto a Tempio Pausania l’incontro con la cittadinanza tempiese e dell’Alta Gallura con Ambiente Italia, nuovo gestore di rifiuti e igiene urbana, al fine di presentarsi alla popolazione ed illustrare le novità del servizio. Da gennaio, infatti, il servizio è in capo ad Ambiente Italia S.r.l, joint-venture che nasce lo scorso anno tra Gesenu S.p.A (vecchio gestore che partecipa AI per circa il 20%) e la Eco Nord, società di Varese.

Presenti, per l’Unione dei Comuni, il direttore dell’esecuzione del contratto Marco Ladu, per il Comune di Tempio Pausania, il Sindaco Romeo Frediani, e per AI il direttore tecnico di AI Sardegna, Alvaro Rosa.

Oggetto dell’incontro: le novità sull’organizzazione della raccolta porta a porta a regime dal 4 maggio. Continua a leggere ‘Tempio: incontro con Ambiente Italia. Novità e dubbi’

Su Fronte Indipendentista Unidu Casteddu a favore de sa LSC e de su traballu de su CSU

Pro su Fronte Indipendentista Unidu Casteddu sa chistione de sa limba est una chistione de importu mannu.
Su sardu est una limba ùnica, ma, comente totu is limbas naturales (crèschidas in buca a sa gente e non fatas dae is iscritores a taulinu) est una variedade linguìstica diatòpica e unu diasistema chi ponet in pare “variedades” linguìsticas medas, chi non benit bene a crarire “cantas” sunt, ca a segunda de is classificatziones possìbiles podent èssere duas o una pro ogni territòriu, o una pro ogni bidda, o fintzas una pro ogni persone chi faeddat custa limba. Dipendet isceti dae sa prospetiva chi s’istudiosu leat pro ddas castiare.

Is limbas pro crèschere e s’isvilupare ant bisòngiu de unu mercadu culturale prus mannu possìbile, e nois chi semus unu pòpulu de 1.600.000 persones non nos podimus permìtere de partzire unu mercadu culturale chi est giai minore (su de is sardòfonos) cun duas o prus normas ortogràficas ufitziales de impreare in is iscolas, in is ufìtzios e in totu is publicatziones. Continua a leggere ‘Su Fronte Indipendentista Unidu Casteddu a favore de sa LSC e de su traballu de su CSU’

Tempio Pausania. Manca il numero legale, rinviato Consiglio straordinario e urgente

(IlMinuto) – Cagliari, 1 aprile – Convocato per ieri alle ore 15:00, il Consiglio comunale tempiese, straordinario e urgente, è stato rinviato per mancanza del numero legale: 15 consiglieri a fronte di 16 necessari. Lavori consiliari attesi per una serie di punti: dalla variazione al Piano di Fabbricazione per La Custaglia (passaggio a zona E) a quello Regolatore Cimiteriale. Rilevanti altri due passaggi: il riconoscimento di un debito fuori bilancio, a seguito di una sentenza che ha visto soccombere l’amministrazione in un contezioso risalente a metà anni 2000, e il protocollo di intesa con il Demanio per la reciproca concessione di immobili. Continua a leggere ‘Tempio Pausania. Manca il numero legale, rinviato Consiglio straordinario e urgente’