> ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio dell'argomento ''

I Pastori in piazza a Cagliari il 31 ottobre

(IlMinuto) – Cagliari, 25 ottobre – “Il giorno martedi 31 Ottobre il Movimento Pastori Sardi organizza a Cagliari una manifestazione con corteo per chiedere alla politica regionale chiarimenti in merito alla legge 20/17 riguardante il settore ovi-caprino e sulla declaratoria ministeriale riguardante tutti i comparti agricoli regionali”. Con queste parole firmate Felice Floris e indirizzate al presidente del Consiglio regionale Gianfranco Ganau, il Movimento Pastori Sardi annuncia il ritorno in piazza a Cagliari per la fine del mese. Continua a leggere ‘I Pastori in piazza a Cagliari il 31 ottobre’

“Idee Fuori dal Gregge”. Il patrimonio ovino nell’economia guspinese

(IlMinuto) – Cagliari, 26 giugno – E’ previsto per i giorni 29-30 giugno e 3-4 luglio l’evento “Idee Fuori dal Gregge”, nato dalla collaborazione pubblico-privata tra l’Amministrazione comunale di Guspini, il centro Naturale Apice, l’Associazione turistica Pro Loco Guspini e l’Agenzia Regionale per lo sviluppo in agricoltura Laore. Una manifestazione che vede il coinvolgimento della Provincia del Medio-Campidano, del caseificio Bussu, dell’Armentizia Moderna e delle numerose aziende che hanno aderito mettendo a disposizione il proprio patrimonio culturale e produttivo per la condivisione “di una comune idea di economia sostenibile”. Continua a leggere ‘“Idee Fuori dal Gregge”. Il patrimonio ovino nell’economia guspinese’

Manifestazione Mps 28 dicembre del 2010. Rinviati a giudizio i tre pastori

(IlMinuto) – Cagliari, 3 maggio – Felice Floris, Andrea Cinus e Priamo Cottu, i tre allevatori sardi accusati di manifestazione non autorizzata, oltraggio, resistenza e lesioni aggravate nei confronti delle forze dell’ordine, ieri 2 maggio sono stati rinviati a giudizio dal Gup del tribunale di Civitavecchia dietro richiesta della Procura della Repubblica. I tre pastori, appartenenti al Movimento Pastori Sardi, lo ricordiamo, manifestavano, insieme al movimento di cui fanno parte, per denunciare il bassissimo prezzo del latte – circa 60 centesimi al litro – che ha distrutto il loro comparto produttivo. Scesi dai traghetti gli allevatori sono stati bloccati dalle forze dell’ordine che hanno impedito loro di varcare il recinto del porto, fermando così la manifestazione di protesta organizzata a Roma. La prima udienza del processo, davanti al giudice monocratico, è stata fissata per il 15 ottobre. Continua a leggere ‘Manifestazione Mps 28 dicembre del 2010. Rinviati a giudizio i tre pastori’

A Barumini in mostra gli arieti di alta genealogia

(IlMinuto) – Cagliari, 3 maggio – Il 28 e 29 aprile scorsi, si è svolta a Barumini, negli stand fieristici, la mostra mercato degli arieti selezionati di razza sarda. Il raduno, ormai assente da diversi anni, ha visto un grande afflusso di allevatori e curiosi riscuotendo anche un discreto successo in termini di vendita e contatti. La manifestazione ideata da un comitato di allevatori è stata patrocinata dal Comune di Barumini e dalla Provincia del Medio Campidano. Continua a leggere ‘A Barumini in mostra gli arieti di alta genealogia’

Documento: Paradura per Learco. Appello d’aiuto

Con cortese richiesta di attenzione e pubblicazione.

Datemi una mano ad aiutare Learco, per quanto vi sarà possibile.

Grazie.

Stefano Lai

Sa paradura è un antichissimo istituto di natura solidale, è uno strumento di mutuo soccorso: quando un pastore perde il proprio capitale-animale… cioè “cade in disgrazia” (furto, morte – per diverse cause – di parte delle pecore o dell’intero gregge, e in generale eventi simili) gli altri pastori cedono qualche animale per poter rimettere il malcapitato nelle condizioni migliori per poter ricominciare la propria attività.
L’elemento più caratterizzante de sa paradura (o ponidura) è che l’individuo che usufruisce di questo istituto deve essere considerato dagli altri pastori “meritevole” di usufruire di tale “gentilezza”: parafrasando il gergo “civilista”, deve dimostrare di essere un “buon padre di famiglia”.
Le nostre aziende agropastorali si trovano in una situazione difficile. Deprezzamento dei prodotti e prezzi di carburanti in eterno aumento, ma Learco Addari, che pascola nell’agro di Sestu, ha avuto più sfortuna di noi. Infatti, qualche giorno prima di natale si è visto annullare il capitale di una vita, in una sola notte. Un branco di cani randagi è riuscito ad entrare nel ricovero uccidendogliene 70 e lasciandone in fin di vita oltre 40, che sono state poi abbattute dai veterinari. Si è trovato, da un giorno all’altro, da 180 pecore a sole 65, tra l’altro queste ultime sono rimaste traumatizzate e ferite al punto che per questo anno avranno problemi a produrre.
Continua a leggere ‘Documento: Paradura per Learco. Appello d’aiuto’