> ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio dell'argomento ''

Salviamo Tentizzos: una firma per Bosa

(IlMinuto) – Cagliari, 10 luglio – Un vero e proprio attentato al paesaggio della Sardegna. Non è il primo e non sarà di certo l’ultimo. Si chiama “Progetto Tentizzos” e prevede la realizzazione di un campo da golf. Proponente la società Condotte Immobiliare S.p.a. che con il suo “progetto di sviluppo” andrà a “valorizzare” ben 247 ettari a Tentizzos, sito di importanza comunitaria e contesto ecologico tutelato da vincolo paesaggistico nella costa fra Bosa e Alghero. Continua a leggere ‘Salviamo Tentizzos: una firma per Bosa’

Online la petizione contro la cittadinanza onoraria di David Grossman, nemico della pace

(IlMinuto) – Cagliari, 16 maggio – “Caro Sindaco Zedda Le scrivo come cittadino di Sardegna e del Mondo con un accorato appello: Le chiedo di farsi fermo – e nostro – portavoce di un obiettivo condiviso da tanti come me. L’obiettivo è quello di perseguire la pace per farne modalità di relazione tanto nelle nostre comunità locali quanto nelle Nazioni. Questo obiettivo mi impone ora di scriverLe per metterLe in luce l’inopportunità del conferimento della cittadinanza onoraria allo scrittore israeliano David Grossman”. Sono queste le parole che aprono il testo della petizione online lanciata dal Gruppo Falastin contro la decisione presa dall’amministrazione di Cagliari di conferire la cittadinanza onoraria a David Grossman. I firmatari non mettono in dubbio il lavoro letterario svolto dalla penna dello scrittore. Ciò che però non piace e viene contestato sono le posizioni di Grossman “in merito a delicate questioni politiche”. Continua a leggere ‘Online la petizione contro la cittadinanza onoraria di David Grossman, nemico della pace’

Prezzi gonfiati dalla Robin Tax. La petizione di Altroconsumo

(IlMinuto) – Cagliari, 13 febbraio – Bollette della luce e del gas gonfiate per recuperare quanto versato per la cosiddetta Robin tax. In questo modo le imprese che lavorano nel campo dell’energia si fanno furbe aggirando un divieto esplicito a discapito dei consumatori. L’Autorità per l’Energia Elettrica ed il Gas ha infatti segnalato al Parlamento che negli ultimi anni sono state diverse le imprese del settore energetico e petrolifero ad aver trasferito sui consumatori l’addizionale sull’Ires, la cosiddetta “Robin tax”, addebitandola sulle bollette di luce e gas e sui carburanti. Sulla questione si è pronunciata l’associazione Altroconsumo Sardegna, che chiede al governo e all’autority “di comunicare i nomi delle aziende coinvolte, l’entità degli addebiti scaricati sui consumatori e che venga predisposto il rimborso automatico per gli utenti”. La tassa che gli imprenditori caricano sugli utenti è figlia della Robin tax, la quale mira a colpire gli extra-profitti di alcune tipologie di imprese. Un provvedimento che cerca di sottrarre un po’ di utili alle aziende del settore dell’energia in vista di una ridistribuzione. Continua a leggere ‘Prezzi gonfiati dalla Robin Tax. La petizione di Altroconsumo’

Una petizione per dire no alla delibera n. 3/18 del 22 gennaio 2013

(IlMinuto) – Cagliari, 12 febbraio – Il coordinamento degli organismi professionali dello spettacolo del Sulcis-Iglesiente, riuniti nel Consorzio Progetto Sulcis Cultura, chiede, attraverso una petizione telematica, che venga ritirata la delibera regionale n. 3/18 del 22 gennaio 2013. Una delibera definita dai promotori della raccolta firme “ingiusta, discriminante, parziale, iniqua, che ribalta completamente i principi della legge regionale a cui si riferisce”, ovvero la n.1/90 art. 56. Il Sulcis Iglesiente, già in ginocchio, grazie alla delibera dell 22 gennaio scorso, rischia di veder scomparire anche le piccole imprese che fanno spettacolo dal vivo. Sono sette le realtà attive culturalmente ed artisticamente nel territorio più povero dell’isola: Anton Stadler di Iglesias, Botti du Shcoggiu di Carloforte, Ente Concerti città di Iglesias, Progetto Evoluzione di Narcao, Punta Giara di Sant’Anna Arresi, Teatro del Sottosuolo di Carbonia, 3P Tour di Tratalias. Continua a leggere ‘Una petizione per dire no alla delibera n. 3/18 del 22 gennaio 2013′

“No al termodinamico a Campu Giavesu”. Una petizione denuncia i rischi del progetto, quasi 500 firme raccolte

(IlMinuto) – Cagliari, 6 novembre – Cresce l’opposizione alla realizzazione del grande progetto termodinamico da parte di Energogreen Renewables srl nella piana di Campu Giavesu. Sono infatti già 467 le firme raccolte a sostegno della petizione on line contro il progetto che – sostengono i promotori – “potrebbe devastare per sempre il territorio di Cossoine e Giave”. “Una decisione così importante – si legge nella petizione – non deve riguardare soltanto i pochi proprietari dei terreni coinvolti”. Secondo i firmatari i paesi coinvolti perderebbero infatti la possibilità di sfruttare la pianura per fini agricoli e pastorali e sarebbe a rischio l’approvvigionamento idrico di Cossoine. La petizione denuncia inoltre i rischi legati alla realizzazione della centrale a biomasse che dovrebbe affiancare l’impianto termodinamico. Continua a leggere ‘“No al termodinamico a Campu Giavesu”. Una petizione denuncia i rischi del progetto, quasi 500 firme raccolte’

Biàgios

Social

Facebook     Twitter     Feed RSS  

In primo piano

 

maggio: 2019
L M M G V S D
« apr    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  
Formas
S'Urtima nova