> ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio dell'argomento ''

Pagina 2 di 18

Documento: Una Consulta Rivoluzionaria per un grande blocco sociale

Salutiamo con fiducia la costituzione in Sardegna di una grande consulta rivoluzionaria. Essa si presenta con una indicazione semplice e aperta, essere una Consulta; ma con una missione impegnativa e non contrattabile, essere Rivoluzionaria. Questa situazione non è nata semplicemente da istanze soggettive o da opzioni particolari, ma da una condizione oggettiva e da una necessità generale: l’economia del mondo intero, e non solo quella della Sardegna, è oggi immersa in un vortice devastante che sta mettendo in gioco la distruzione di interi territori, di intere popolazioni e di interi sistemi di vita. Le periferie coloniali di questo sistema, che è quello del capitalismo globale, sono investite per prime nella marcia della distruzione e la condizione di assoluta emergenza della nostra isola ne è l’esempio più chiaro. E’ oggi in atto la più violenta trasformazione della storia; essa non può essere contenuta entro regole costituzionali o entro mediazioni di partito, tanto meno nelle situazioni malate della mediazione politica coloniale: può soltanto essere subita o essere contrastata. Continua a leggere ‘Documento: Una Consulta Rivoluzionaria per un grande blocco sociale’

“Fare del 7 novembre un punto di non ritorno”. Sinistra critica in piazza con la Consulta rivoluzionaria

(IlMinuto) – Cagliari, 2 novembre –  “Questa classe politica deve definitivamente lasciare il campo e Sinistra critica sarda vuole contribuire a fare del 7 novembre un punto di non ritorno”. Con queste parole si chiude il comunicato stampa che annuncia l’adesione dell’organizzazione anticapitalista e indipendentista all’Assemblea generale del popolo sardo convocata dalla Consulta rivoluzionaria per mercoledì prossimo a Cagliari, in occasione della giornata di sciopero generale indetta dalla Confederazione sindacale sarda. Continua a leggere ‘“Fare del 7 novembre un punto di non ritorno”. Sinistra critica in piazza con la Consulta rivoluzionaria’

In tempo di crisi partecipare è rivoluzionario. Assemblea e sciopero generale del 7 novembre

(IlMinuto) – Cagliari, 25 ottobre – La Sardegna è in ginocchio. Contro i suoi assassini la Confederazione Sindacale Sarda proclama per l’intera giornata del 7 novembre prossimo lo sciopero generale di tutte le categorie lavorative della Sardegna sia pubbliche che private. “Questo sciopero – afferma il Segretario Generale Nazionale della Css Giacomo Meloni – serve per denunciare il disastro in cui versa l’intera Sardegna contro l’inerzia delle classi dirigenti, in particolare della classe politica regionale sorda alle istanze del popolo sardo che non può più sopportare anni di incuria e di soprusi a discapito dei bisogni, del bene comune e degli interessi della Sardegna”. Nello stesso giorno in via Roma, di fronte al palazzo della Regione, si svolgerà la grande assemblea del popolo Sardo organizzata dalla Consulta Rivoluzionaria. In attesa della giornata di protesta proseguono in tutta l’isola le assemblee territoriali. Continua a leggere ‘In tempo di crisi partecipare è rivoluzionario. Assemblea e sciopero generale del 7 novembre’

“No al contratto separato per i call center”. Oggi il corteo dei lavoratori delle telecomunicazioni

(IlMinuto) – Cagliari, 17 settembre – I lavoratori sardi delle telecomunicazioni scioperano e scendono in piazza per chiedere il rinnovo del contratto scaduto alla fine del 2011. Oggi a Cagliari è infatti in programma un corteo organizzato da Slc-Cgil, Fistel- Cisl e Uil com- Uil (9.30, piazza del Carmine). La manifestazione attraverserà via Roma e si concluderà di fronte alla sede della Confindustria. A rischio – denunciano i sindacati – soprattutto i diritti dei lavoratori dei call center. Continua a leggere ‘“No al contratto separato per i call center”. Oggi il corteo dei lavoratori delle telecomunicazioni’

“La lotta dei minatori delle Asturie è una questione di vita o di morte”. Successo per l’appello di solidarietà che parte dal Sulcis

(IlMinuto) – Cagliari, 28 giugno – Esprimere “la più totale solidarietà ai minatori spagnoli hanno iniziato uno sciopero generale per difendere i loro posti di lavoro dal primo giugno, con intere aree delle Asturie e di Leon che sono diventate campi di battaglia tra i minatori e le loro famiglie e le forze di polizia in tenuta anti-sommossa”. Questo l’obiettivo dell’appello promosso da Antonello Tiddia, Rsu Carbosulcis Cgil, che in poche ore ha raccolto numerose adesioni tra partiti politici, associazioni, movimenti e artisti. “La lotta dei minatori – denuncia l’appello – è una reazione alla decisione del governo di destra del Partito Popolare di tagliare i sussidi per l’industria mineraria di oltre il 60%, minacciando così 8mila posti di lavoro diretti nel settore minerario e probabilmente, circa altri 30mila che dipendono dall’industria mineraria nelle zone interessate. Continua a leggere ‘“La lotta dei minatori delle Asturie è una questione di vita o di morte”. Successo per l’appello di solidarietà che parte dal Sulcis’