> ilMinuto – notizie Mediterranee – edizione Sardegna

Archivio dell'argomento ''

Salvatore Usala: ore 16.00 “ecco l’ora della mia morte”

(IlMinuto) – Cagliari, 19 novembre – Partirà questa sera Salvatore Usala, accompagnato dalla moglie e da due assistenti. Destinazione: Roma. Prenderà la nave per presentarsi alle 9.30 di mercoledì 21 novembre davanti al Ministero dell’Economia, in via XX Settembre. Usala dal 2004 è un malato gravissimo di Sla, e dalla sua costituzione, è il portavoce dell’Associazione 16 novembre. Mercoledì prossimo aspetterà che i Ministri lo ricevano per dargli notizie sui fondi che il Governo dovrebbe destinare per la non autosufficienza. Per i malati gravi sono infatti stati impegnati solo 200milioni, cifra che non soddisfa un problema drammatico, che riguarda decine di migliaia di famiglie. “Non ce ne facciamo niente della loro elemosina, quei 200milioni per i malati non autosufficienti che ci hanno proposto sono una vergogna, un insulto” afferma Usala, che davanti all’ingiustizia che lo vede protagonista insieme ad altri malati gravissimi prosegue: “Se la situazione non si sblocca, alle 16 non ricarico più le batterie degli strumenti che mi tengono in vita. Continua a leggere ‘Salvatore Usala: ore 16.00 “ecco l’ora della mia morte”’

Una battaglia di Civiltà. Il gesto estremo del Comitato 16 novembre

(IlMinuto) – Cagliari, 14 novembre – “Il Governo ha concordato con i relatori in Commissione Bilancio un emendamento per la non autosufficienza di 200 milioni non finalizzati, generici. Un’elemosina, un insulto, una vergogna”. E’ quanto afferma Salvatore Usala, portavoce del Comitato 16 Novembre. Totalmente abbandonati, i malati gravissimi annunciano un gesto estremo. E’ infatti naturale che l’abbandono della politica sociale produca effetti devastanti e porti cittadini sani e malati all’esasperazione, fino al punto di condurli a percorrere strade di non ritorno, come quella che hanno intenzione di battere i malati con tracheostomia, che si dicono pronti a morire in diretta tv, quando il prossimo 21 novembre si presenteranno a Roma davanti al Ministero dell’Economia senza ventilatore polmonare di scorta. Continua a leggere ‘Una battaglia di Civiltà. Il gesto estremo del Comitato 16 novembre’

“Cosa c’è di prioritario rispetto alla vita?”Documento: lettera di Salvatore Usala

Preg.mo Sen. Mario Monti Presidente Consiglio dei Ministri

Piazza Colonna,370 – 00187 Roma

Fax 06 67793543

Preg.mo Prof. Vittorio Grilli Ministro Economia e Finanza

Via XX Settembre, 97 – 00187 Roma

Preg.ma Prof.ssa Elsa Fornero Ministro Lavoro e Politiche Sociali

Via Veneto, 56 – 00187 Roma

Preg.mo Prof. Renato Balduzzi Ministro della Salute

Lungotevere Ripa, 1- 00153 Roma

Preg.mo Prof. Gianfranco Polillo Sottosegretario Economia e Finanza

Via XX Settembre, 97 – 00187 Roma

Preg.ma Prof.ssa Maria Cecilia Guerra Sottosegretario Ministero Lavoro e Politiche Sociali

Via Fornovo, 8 – 00192 Roma3

Preg.mo Prof. Adolfo Elio Cardinale Sottosegretario della Salute

Lungotevere Ripa, 1- 00153 Roma

Carissimo Presidente, Carissimi Ministri, Carissimi Sottosegretari,

La visita dei Ministri Balduzzi e Fornero, del 31 ottobre, a casa mia, è stato un avvenimento storico che dimostra la sensibilità dei due governanti.

I Ministri hanno preso un impegno solenne perché venga finanziato il fondo per la non autosufficienza per disabili gravissimi: Sla, coma, sclerosi multipla grave, distrofia muscolare, stati vegetativi, cerebrolesi e tutte le patologie che richiedano un’assistenza vigile 24 ore su 24.

Non sapevamo il perché l’impegno ad un finanziamento importante richiedesse 20 giorni per essere formalizzato.

L’abbiamo scoperto i giorni successivi: pare che il Presidente Monti ed il Ministro Grilli abbiano ritenuto il finanziamento non prioritario rispetto alle problematiche contingenti. Vi chiedo: cosa c’è di prioritario rispetto alla vita?

Continua a leggere ‘“Cosa c’è di prioritario rispetto alla vita?”Documento: lettera di Salvatore Usala’

Contro il Governo Monti il gesto estremo dei disabili gravissimi

(IlMinuto) – Cagliari, 23 ottobre – E’ iniziato il 21 ottobre scorso lo sciopero della fame di 42 disabili gravissimi, malati con patologie neurodegenerative progressive: Sla, distrofia muscolare e sclerosi multipla. 20 di queste persone sono allettate, paralizzate, con tracheostomia e Peg e vivono collegate a macchine salvavita. La protesta estrema nasce dal bisogno di farsi ascoltare da un Governo che ad oggi non ha ancora preso in considerazione le esigenze vitali dei disabili gravissimi. Ad organizzare lo sciopero della fame è il Comitato 16 Novembre Onlus, guidato dall’instancabile Salvatore Usala. Dopo tre presidi, i malati si ribellano all’accanimento che li colpisce: “Non si può più procrastinare il diritto all’assistenza – afferma il segretario Usala – né giocare a rimpiattino sulla pelle dei disabili gravissimi!” ”Il Governo – sottolinea il Comitato – ha deciso di dedicare parte dei 658 milioni dell’art. 23 comma 8, legge Spending Review, alla non autosufficienza, in particolare ai disabili gravissimi, ma a tutt’oggi vi è la mancanza assoluta di un piano organico per la non autosufficienza. Continua a leggere ‘Contro il Governo Monti il gesto estremo dei disabili gravissimi’

Mille tirocinanti senza “stipendio”. Cgil: “La Regione sospende i pagamenti a causa del Patto di stabilità”

(IlMinuto) – Cagliari, 18 ottobre – Oltre mille giovani impiegati da luglio in lavori di pubblica utilità e rilievo sociale in seguito a un bando previsto dal Piano straordinario regionale per il lavoro non riceveranno gli “stipendi” (400 euro al mese), sospesi da settembre a causa del Patto di stabilità. E’ quanto denuncia con un comunicato stampa la Cgil sarda. “Come è possibile – chiede il sindacato alla Giunta Cappellacci – programmare una misura come questa senza poi garantire le necessarie risorse? Si tratta di 5 milioni e 800 mila euro destinati, in base a un primo bando, a 979 disoccupati che sono stati inseriti in enti morali, associazioni e onlus, come tirocinanti impegnati per venti ore settimanali per un anno, con una retribuzione di 400 euro al mese”. Continua a leggere ‘Mille tirocinanti senza “stipendio”. Cgil: “La Regione sospende i pagamenti a causa del Patto di stabilità”’

Biàgios

Social

Facebook     Twitter     Feed RSS  

In primo piano

 

ottobre: 2018
L M M G V S D
« apr    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Formas
S'Urtima nova