> ilMinuto - notizie Mediterranee - edizione Sardegna - Part 2

Documento: Claudia Zuncheddu scrive a Giorgia Meloni

LETTERA APERTA ALL’ON.LE GIORGIA MELONI

SULLA SUA DICHIARAZIONE “VERGOGNA A CAGLIARI, PRIMA I MIGRANTI IN OSPEDALE”. PORTEREBBE LA SUA SPECULAZIONE XENOFOBA IN PARLAMENTO.

Rispetto al suo sdegno di fronte ad una circolare di ordinaria amministrazione di un ospedale cagliaritano, prevista in situazioni di emergenza e l’impegno del suo partito nel “chiedere in ogni sede istituzionale che si faccia chiarezza su questa ennesima vergogna….”, rispondo: che gaffe xenofoba onorevole!

“Bloccare i ricoveri programmati e dimettere i pazienti dimissibili”, sarebbe l’ordine di servizio della circolare della Direzione sanitaria dell’ospedale San Giovanni di Dio di Cagliari, che avrebbe “scioccato” l’on.le Giorgia Meloni di Fratelli d’Italia.

Un provvedimento normale in previsione di un nuovo sbarco di migranti a Cagliari, tra cui bambini e cadaveri di persone che non ce l’hanno fatta.

Di fronte a tanto orrore sì che mi sarei aspettata il suo shock. Ma quando l’abbruttimento della Politica inaridisce anche i sentimenti di pietà, si perde ogni speranza. Continua a leggere ‘Documento: Claudia Zuncheddu scrive a Giorgia Meloni’

Il Comitato Sa Luxi, la Sardegna e il registro tumori

(IlMinutoQuindici n2, dicembre 2016 ) – Il Registro Tumori costituisce una risorsa insostituibile per la ricerca ed è un servizio designato alla raccolta, all’archiviazione, all’analisi e all’interpretazione dei dati sui soggetti affetti da tumore. È di alcuni mesi or sono la notizia che anche la Sardegna si è dotata di un registro dei tumori. Abbiamo approfondito l’argomento con Rosanna Cadelano, Presidente del Comitato Sa Luxi, ovvero del comitato che in Sardegna si è battuto per ottenere un registro tumori.

La Sardegna e il Registro Tumori: quale storia?

La nostra isola detiene uno strano primato: da oltre 20 anni esiste un registro tumori nella provincia di Sassari e Olbia, e da 10 anni ne esiste uno a Nuoro e Lanusei,  entrambi sono certificati, ossia riconosciuti validi ai fini della ricerca epidemiologica dell’AIRTUM (Associazione Italiana Registro Tumori). Un altro dato non trascurabile e per cui si è costituito il Comitato Registro Tumori è proprio l’assenza di un registro Tumori a Cagliari, nell’Iglesiente e nella provincia di Oristano. Continua a leggere ‘Il Comitato Sa Luxi, la Sardegna e il registro tumori’

Perché è importante il registro tumori?

(IlMinutoQuindici n2, dicembre 2016 ) – I registri tumori altro non sono che strutture che si occupano della raccolta di informazioni sui malati di cancro residenti in un determinato territorio.
Per quale ragione si rende necessario registrare i tumori? Perché la registrazione è l’unico metodo per poter conoscere quanti sono i soggetti malati di cancro e il tipo di cancro di cui si è maggiormente affetti in un dato territorio.

Forse non tutti sappiamo che al momento della diagnosi devono essere registrati i particolari più rivelanti della malattia tumorale. Conoscere questi particolari è di vitale importanza.

Ma dove si trovano queste informazioni? Ci sono tracce di questi dati sia nelle cartelle cliniche del malato, sia nella sua scheda di dimissioni. Tuttavia, essi possono essere reperiti anche nell’archivio delle anatomie patologiche, ovvero nel laboratorio in cui si eseguono tutti gli esami necessari a capire di quale tipo di tumore è affetto il paziente. Non solo: possiamo rintracciare questi elementi necessari alla ricerca scientifica anche nelle schede di morte. Continua a leggere ‘Perché è importante il registro tumori?’

Yemen, missili e feriti in piazza Costituzione per il sit-in contro la produzione di armi in Sardegna

(IlMinuto) – Cagliari, 3 dicembre – Due missili conficcati sul terreno, macerie e feriti e, oltre il filo spinato, il simbolo della pace, al momento irraggiungibile. È questa la rappresentazione allestita dagli attivisti del Presidio Piazzale Trento in piazza Costituzione a Cagliari.

“Noi non vogliamo essere complici della guerra in Yemen che uccide uomini, donne e bambini” hanno detto gli attivisti. Un teatro di guerra reale con la partecipazione dei missili prodotti a Domusnovas, dalla Rwm Italia SpA, società controllata dalla casa madre tedesca.

Mk84 e Blu 109Made in Sardiniaspedite almeno tre volte dall’aeroporto commerciale di Elmas a Taif, base militare dell’Arabia Saudita: “Sono state raccolte prove che ordigni inesplosi del tipo di quelli inviati dall’Italia – riferiscono dal Presidio – sono stati ritrovati in diverse città dello Yemen bombardate dalla coalizione a guida saudita”. Continua a leggere ‘Yemen, missili e feriti in piazza Costituzione per il sit-in contro la produzione di armi in Sardegna’

La Carta di Udine: quando le autonomie mettono la testa sotto la ghigliottina del Referendum

(IlMinuto) – Cagliari, 14 novembre – A poche settimane dal voto sul referendum costituzionale del 4 dicembre i presidenti delle Regioni Sardegna e Friuli Venezia Giulia e quelli delle province autonome di Trento e Bolzano, tutti schierati per il Sì, hanno presentato al ministro delle Riforme, Maria Elena Boschi, la Carta di Udine.

Nel documento Francesco Pigliaru, Debora Serracchiani, Ugo Rossi e Arno Kompaptscher difendono con entusiamo la riforma Renzi-Boschi, che pure (a parere per esempio del preside della Facoltà di Giurisprurenza a Trento, Roberto Toniatti) potrebbe consegnare le autonomie – solo apparentemente salvaguardate – alla discrezionalità centralista della “Clausola di Supremazia”. Clausola che nella Carta non è nemmeno citata. Continua a leggere ‘La Carta di Udine: quando le autonomie mettono la testa sotto la ghigliottina del Referendum’

Biàgios

Social

Facebook     Twitter     Feed RSS  

In primo piano

     

    maggio: 2017
    L M M G V S D
    « mar    
    1234567
    891011121314
    15161718192021
    22232425262728
    293031  
    Formas
    S'Urtima nova