Scissione Irs. Anghelu Marras (Sns): "Indietro di 20 anni le ambizioni del movimento indipendentista sardo"

20 Dicembre 2010
Image
anghelu_sindacadu.jpg
(IlMinuto) – Cagliari, 20 dicembre – Continua il dibattito fra le forze politiche e sindacali dell'indipendentismo sardo dopo la recente spaccatura di Irs. Secondo Anghelu Marras, portavoce de Su Sindacadu de sa Natzione Sarda, "la rottura rimanda indietro di vent'anni i progressi e le 'ambizioni' di cui il movimento indipendentista aveva contaminato il popolo sardo [...]". A chi giovano le divisioni nel movimento indipendentista sardo? "Io so - scrive Marras citando Pierpaolo Pasolini - e tutti noi indipendentisti sappiamo. Non perché conosciamo qualche impronunciabile segreto, ma perché altre volte abbiamo visto l’epilogo di questa storia".Per il portavoce del sindacato indipendentista e anticapitalista chi vuole distruggere il movimento indipendentista ha l'obiettivo di prolungare "per altri 20 anni la nostra prostrazione verso gli sfruttatori di mezzo mondo". Marras propone quindi di "rilanciare la lotta di liberazione sociale e nazionale della Sardigna", superando "lo squallore nel quale il capitale vuole gettare la lotta per l'emancipazione del nostro popolo".
© RIPRODUZIONE RISERVATA