"I direttori delle aziende sanitarie continuano ad assumere personale dalle agenzie interinali", a Cagliari nuovo presidio Oss

3 Maggio 2011
Image
operatore_socio_sanitario_usb.jpg
(IlMinuto) – Cagliari, 3 maggio – Non si ferma la lotta degli operatori socio sanitari - idonei nelle graduatorie dei concorsi - per ottenere un lavoro stabile e sicuro. Questa mattina i lavoratori, col sostegno del sindacato di base Usb e del Comitato articolo 97, manifestano nuovamente di fronte alla sede del Consiglio regionale, in via Roma a Cagliari. Usb e Comitato puntano il dito contro i manager delle Aziende sanitarie. "Alcuni direttori - si legge nella nota sindacale - rinunciano agli Oss interinali, ben guardandosi di contenere i flussi economici al comparto privato, dirottandoli verso l’impiego di generici addetti alle pulizie e arruolando personale ausiliario [...] cui si affidano compiti riservati alla figura professionale degli Oss".
© RIPRODUZIONE RISERVATA